Le misure principali dal punto di vista della parità

Affinché donne e uomini abbiano maggiore libertà di scelta nello svolgere un lavoro di cura e possano meglio conciliare i diversi ambiti di vita occorre adottare le misure seguenti:

Conciliabilità tra attività lucrativa e responsabilità di cura

  • Ampliamento del ventaglio di professioni esercitabili da donne e uomini
  • Attuazione della parità salariale
  • Riconoscimento delle qualifiche acquisite svolgendo un lavoro di cura non retribuito da parte di istituzioni di formazione e datori di lavoro
  • Promozione della possibilità di conciliare un lavoro di cura non retribuito con la propria professione grazie a orari di lavoro flessibili e a regolamenti in materia di assistenza a familiari malati e bisognosi di cure (introduzione di una normativa sul tempo dedicato al lavoro di assistenza e di cura)

Ripartizione più equilibrata del lavoro di cura tra donne e uomini

  • Messa a disposizione sull'intero territorio nazionale di un'offerta flessibile e alla portata di tutti di strutture di assistenza istituzionali di buona qualità grazie a iniziative private e pubbliche
  • Introduzione di un congedo parentale, usufruibile in parte dal padre
  • Altri sgravi fiscali per i nuclei familiari con compiti di assistenza
  • Ulteriori sforzi volti a eliminare gli svantaggi fiscali per le coppie coniugate (verso un'imposizione individuale)

Ulteriori informazioni

https://www.ebg.admin.ch/content/ebg/it/home/temi/lavoro/care--prendersi-cura-del-prossimo/le-misure-principali-dal-punto-di-vista-della-parita.html