Fatti

Prendersi cura degli altri è un lavoro estremamente impegnativo Circa il 20 per cento di tutto il lavoro svolto in Svizzera rientra nella categoria del lavoro di cura retribuito e non retribuito.

Quattro quinti del lavoro di cura sono prestati a titolo gratuito e prevalentemente a favore dei bambini

Il lavoro di cura non retribuito è prestato nella stragrande maggioranza dei casi nelle economie domestiche private. Oltre il 90 per cento del lavoro di accudimento dei bambini e circa un terzo del lavoro di assistenza ad adulti malati e bisognosi di cure è svolto in famiglia e a titolo gratuito.

Ripartizione del lavoro di assistenza: la libertà di scelta è limitata

Reddito, offerte complementari alla famiglia, orari di lavoro flessibili, ambizioni professionali: nella ripartizione del lavoro di cura fra donna e uomo i fattori in gioco sono molti. Spesso, sono le donne a fare un passo indietro sul piano professionale, ma vi sono anche uomini che desiderano trascorrere più tempo con i propri figli e dedicarsi maggiormente all'assistenza di familiari malati. Anche per loro, riuscire a conciliare questi compiti con un'attività lucrativa è un'impresa irta di difficoltà.

Chi dà molto, può ricevere ma può anche perdere molto

Gli svantaggi per chi svolge un lavoro di cura non retribuito possono essere considerevoli: minori opportunità sul mercato del lavoro, mancato riconoscimento delle qualifiche acquisite, protezione sociale insufficiente, minori offerte di formazione, cristallizzazione dei ruoli, rischio di povertà. Urge quindi correre ai ripari.

https://www.ebg.admin.ch/content/ebg/it/home/temi/lavoro/care--prendersi-cura-del-prossimo/fatti.html