Consiglio d’Europa

Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (STCE n. 210; Convenzione di Istanbul)

Il 1°aprile 2018, in Svizzera è entrata in vigore la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul), il trattato internazionale più completo che si prefigge di combattere questo tipo di violazione dei diritti umani puntando sulla prevenzione della violenza, la protezione delle vittime, il perseguimento penale e un approccio globale e coordinato (politiques intégrées). L’ambito Violenza domestica dell’UFU è stato designato quale organismo nazionale ufficiale responsabile del coordinamento dell’attuazione, del monitoraggio e della valutazione delle politiche e delle misure destinate a prevenire e contrastare ogni forma di violenza oggetto della Convenzione di Istanbul. Tale ambito è responsabile dell’elaborazione di rapporti che la Svizzera deve presentare al Consiglio d’Europa. La pubblicazione fornisce una
breve panoramica della Convenzione e illustra i compiti e le misure che la
Confederazione ha già intrapreso per la sua attuazione.

Documenti del Consiglio d'Europa sulla violenza di genere

I vari organi del Consiglio d'Europa hanno emanato numerosi documenti, in particolare raccomandazioni e risoluzioni sulla violenza domestica e di genere.

Giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo (Corte EDU) in materia di violenza di genere

La Corte europea dei diritti dell'uomo (Corte EDU) emette sentenze definitive e vincolanti ai sensi del diritto internazionale su ricorsi individuali presentati da singole persone contro uno Stato ritenuto colpevole di aver leso i loro diritti sanciti dalla Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU).

Dato che la violenza di genere costituisce una violazione dei diritti umani, la Corte EDU ha già accolto diversi ricorsi individuali e pronunciato diverse sentenze di condanna nei confronti degli Stati coinvolti. Due schede tematiche («Violence à l'égard des femmes» e «Violence domestique», nella rubrica: «Matière penale») riassumono i casi di violenza sulle donne e di violenza domestica più importanti sui quali la Corte EDU si è pronunciata recentemente.

https://www.ebg.admin.ch/content/ebg/it/home/temi/violenza-domestica/nel-mondo/consiglio-d_europa.html